Abbiamo da raccontarVi un trionfo.
Un trionfo di maestria il lavoro delle nostre grandi Chef, Graziella e Margherita.
Un trionfo la pecora di Messer Alfredo.
Un trionfo di passione il mostruoso lavoro dei nostri splendidi Tavernieri.
Chiara, Rita, Sofia, Federico ( al secolo "CiancaLesta"...), Gabriele, Lorenzo, Vincenzo hanno saputo magistralmente assistere la marea di Amici che ci sono venuti a trovare.
Fantastici !!!

Un trionfo appunto l'affetto dei tantissimi Amici che hanno riempito fino all'inverosimile la nostra Taverna, tornando addirittura pių volte.
Siamo veramente dispiaciuti per i tanti che non hanno potuto godere delle "magie" di Graziella e Margherita, ma domenica sera non avevamo pių nulla in dispensa : l'appuntamento č per il 2018 !

Il povero fotografo si scusa ma non č riuscito ad immortalare il vero, grande protagonista di questo fortunato scatto.
Era arrivato alla nostra Taverna in compagnia del grande Giuseppe Stocchi e dei Genitori della sua dolcissima Compagna.
L'Olivello.
Ma č  finito subito.
Che Spettacolo !!!

La storia della Taverna di Torre č una semplice storia.
Semplice, ma di vera e profonda Amicizia.
Grazie, Grazie, Grazie a tutti gli Amici  che sono venuti a trovarci.
Grazie di cuore a Samuel De Angelis.
I Vini del Conte di Villa Prandone sono una delle chiavi del successo della Taverna di Torre.
Ma quello che ci onora veramente e la sua immancabile, appassionata presenza nei giorni del Palio...Mitico !!!
Grazie di cuore ai Grandi tamburini di Forcamelone: un assoluto piacere la loro coinvolgente allegria fino a tarda notte.
Grazie di cuore ad Alfredo, Graziella, Federico, Lorenzo e Vincenzo Palla.
Oserei dire...Chi ve molla ?!?!?!?


In ricordo di Nonna Cristina.

G.B.